Monsignor Aurelio Bacciarini

nato il 02.11.1873, ordinato vescovo il 21.01.1917, morto il 27.06.1935

Servo di Dio. Nato il 2 novembre 1873 a Lavertezzo, ordinato sacerdote il 12 giugno 1897, entrò nella congregazione di don Guanella nel 1906 divenendo superiore generale dei "Guanelliani" nel 1915. Eletto Vescovo titolare di Daulia e Amministratore Apostolico del Ticino il 12 gennaio 1917, consacrato il 21 gennaio seguente a Roma. Muore il 27 giugno 1935 a Lugano. é sepolto nella Cripta del Santuario del Sacro Cuore a Lugano. Mons. Bacciarini è ricordato per il suo zelo nella riorganizzazione dell'Azione Cattolica, nella promozione dell'insegnamento religioso e per la presenza del crocifisso nei luoghi pubblici. Diede vita ed appoggio a molte istituzioni diocesane, tra le quali, nel 1926, il "Giornale del Popolo".

Lo stemma: In omnibus charitas

Parti d'azzurro con croce latina d'argento sormontata da una corona di spine in rosso, uscente da una montagna rocciosa d'oro (armi dei Servi della Carità), e di rosso al pellicano d'argento con la pietà insanguinata di rosso, sul suo nido (armi personali in relazione al motto).
Il campo dello scudo porta le armi cantonali ticinesi con gli smalti invertiti.

Omelie
Lettere Pastorali e Varie