Letture del giorno | Santo del giorno | Riflessione del giorno Cerca nell'annuario diocesano Pagina precedente Stampa pagina
 

Segnala un evento per la nostra agenda

 Prossimi Eventi
31.05.2015
Accademia Musicale Donald Swann
23.07.2015
Campo estivo vacanza e lavoro per ragazzi in Lituania

Segnala un evento per l'agenda diocesana: Clicca su "Segnala un evento" in basso a sinistra

inserito il 22.05.2015 in AttualitÓ

I Vescovi svizzeri rifiutano la modifica della Costituzione in vista dell’autorizzazione della diagnosi preimpianto (DPI)

La popolazione svizzera si pronuncerà il 14 giugno prossimo sulla modifica della Costituzione federale destinata ad aprire la porta alla diagnosi pre impianto (DPI). I Vescovi svizzeri rifiutano fermamente questa modifica della Costituzione.
La situazione di partenza è tragica: vi è la sofferenza di una coppia suscettibile di trasmettere una malattia genetica grave. Il metodo della DPI è presentato come soluzione a questo problema reale. Tuttavia questo metodo pone più di un problema grave: con la DPI non si guarisce una malattia, ma la si evita eliminando il portatore della malattia: ciò è ingiustificabile!
Inoltre la DPI richiede la produzione volontaria di embrioni per eseguire una selezione, questo si chiama "eugenismo liberale".
La DPI è altresì una tecnica di selezione per mezzo della quale ci si attribuisce il diritto di decidere chi merita di vivere e chi non lo merita.
La protezione dell’embrione umano, che deve essere considerato come una persona, è assicurata al meglio dall’attuale Costituzione federale, la quale precisa che “fuori del corpo della donna possono essere sviluppati in embrioni solo tanti oociti umani quanti se ne possono trapiantare immediatamente” (art. 119). Se questo articolo della Costituzione verrà modificato secondo quanto propone il parlamento, allora il congelamento di embrioni sarà implicitamente autorizzato. Questa crioconservazione pone gravi problemi etici, perché lede direttamente la dignità umana.
Votare NO alla modifica della Costituzione e quindi alla DPI significa riconoscere che la dignità di ogni essere umano deve essere rispettata e preservata il più possibile nel nostro paese.

Scarica il volantino in pdf

 

 

inserito il 07.05.2015 in AttualitÓ

RSI La1 trasmetterà in eurovisione le Celebrazioni eucaristiche per le solennità dell'Ascensione e della Pentecoste:

Giovedì 14 maggio 2015, solennità dell'Ascensione, ore 11: dalla Cattedrale Saint-Sauveur di Bruges (Belgio)
Presiede: Mons. Joseph De Kesel, Vescovo di Bruges; Coro della cattedrale diretto da Ignace Thevelein

Domenica 24 maggio 2015, solennità di Pentecoste, ore 11: dalla chiesa San Tommaso d’Aquino di Tolosa (Francia)
Presiede: Mons. Jean-Louis Bruguès, domenicano, archivista e bibliotecario della Santa Chiesa

Il commento in italiano è affidato a Gino Driussi.

inserito il 05.05.2015 in Vita diocesana

A chi attribuire il premio “buone notizie” 2015?

Il messaggio del Papa per la 49esima Giornata mondiale delle comunicazioni sociali che si celebra il 17 maggio 2015 è dedicato alla famiglia. Scegliendo un servizio dei tre proposti, puoi partecipare al concorso e vincere un Tablet che sarà estratto tra i votanti (ogni e-mail vale un voto). I servizi votati, invece, sono abbinati a delle realtà sociali di ispirazione cristiana. Il servizio più votato farà vincere franchi 1000.– alla realtà sociale abbinata.

inserito il 03.04.2015 in VideoMessaggi

inserito il 15.12.2014 in AttualitÓ

Il 9 dicembre la Santa Sede ha pubblicato le "Domande per la recezione e l'approfondimento della Relatio Synodi", rivolte ai fedeli di tutto il mondo, in vista dell’Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi prevista per l’ottobre 2015, dedicata alla vocazione e missione della famiglia nella Chiesa e nel mondo contemporaneo.

Ogni chiesa locale è invitata a fare proprie queste domande, preparate per riflettere sulla Relatio stessa, che il Santo Padre ha invitato a considerare come Lineamenta (ossia come traccia) per il prossimo Sinodo.

È importante che il questionario, per quanto possibile, sia discusso ad ogni livello: nei vicariati, nelle parrocchie, nelle unità e nelle zone pastorali, come pure in gruppi, associazioni e movimenti e si possa arrivare a una sintesi delle risposte da inviare alla Curia vescovile (CP 5382, 6901 Lugano; curialugano@catt.ch).

Cliccate qui per accedere al documento della Santa Sede e alle domande.

inserito il 25.09.2014 in AttualitÓ

È disponibile il nuovo calendario dei corsi per i fidanzati 2015.
Scaricalo in PDF

Nella sezione "liturgia e musica sacra" del sito è inoltre disponibile il testo del nuovo rito del matrimonio in formato pdf (rito e lezionario).

 

 

Torna in alto

Sito di informazione cattolica | Giornale del Popolo | Strada Regina | Caritas Insieme TV | Zenit